"Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza." Antonio Gramsci

giovedì 5 aprile 2007

Una lettera ed un Elzeviro





La lettera e l'Elzeviro si sono visti pubblicati casualmente nella stessa pagina di giornale (non citiamo il nome del quotidiano perché tanto non serve..), ma ha colpito come gli argomenti trattati, pur separatamente, abbiano un filo logico conduttore ben evidente.. Leggerli insieme fa bene perché, una volta di più, fa riflettere seriamente sulla cialtroneria che ci circonda e dalla quale siamo asfissiati.

......................................
Bene, siamo contenti che la pubblicità citata nella lettera si sia rivelata una bel.. PESCE d'APRILE!, e di esserci lasciati menare bellamente per il naso. Tuttavia, converrete con noi che la notizia in se non è che fosse così inverosimile, tuttaltro. Rimane valido il pezzo di Serra, che purtroppo pesce d'aprile non è; è, anzi, una fotografia fin troppo aderente alla realtà del pensare comune.
Sorry..

......................................
















La lettera


Segnalo una cosa che mi ha colpito ieri, guardando la tv (Mtv). Era la pubblicità di un gruppo immobiliare che sta progettando di costruire una serie di villette a schiera a Sant'Arcangelo di Romagna "a soli 7 km dal mare tra le bellissime colline verdi". L'agente immobiliare presentando il "prodotto" sottolineava poi con un gran sorriso e un tono entusiastico che "fra 15 anni, a causa dell'innalzamento dei mari che sommergerà le coste, voi vi troverete propietari di una bellissima villa a due passi dalla spiaggia".

Ora, che qualcuno si freghi le mani pensando di fare dei soldi facili sfruttando la catastrofe climatica prossima ventura, mi è sembrato di una bassezza, di un'inciviltà, di una volgarità senza uguali. Se siamo già così disposti ad accettare lo sconvolgimento climatico (addirittura a rallegrarcene se possiamo guadagnarci) che speranze possiamo avere di frenare la corsa verso il disastro?

Fabrizio Filosa
Roma

.............................................

L'Elzeviro

"Questo paese magari affonderà. Ma i suoi abitanti no: sono nati quasi tutti con il salvagente. Vedo la velina chiaccheratissima in un dibattito televisivo con sociologi, opinionisti e moralisti a gettone, e non la riconosco: golfino a collo alto, camicetta da educanda, niente trucco, cerchietto sui capelli. Una Gardini in pectore. Cancellate le tracce di una vita da scosciata. Parteciperà al Family Day?

Poi leggo del bravo dirtettore di giornale, famoso per gaudenza, mondanissimo, fu comunista, berlusconiano, insomma niente che abbia mai fatto sospettare una vocazione spirituale, che tiene la fotografia di Ratzinger dietro la scrivania e riceve i cardinali. Ateo devoto anche lui, come i tanti che adorano la Chiesa ma non vanno a Messa?

Quale tempesta, quali marosi volete che possano mai sommergere gli italiani, così genialmente avvezzi a cogliere l'attimo, ma sopratutto a scostarsene appena l'attimo comincia a puzzare? Il capitano che affonda con la sua nave, dritto sul cassero, è il prototipo esatto di quello che non siamo. Qui sulla nave si sale avendo già chiaro che non si è tenuti a seguirne il destino: "La nave affonda? E io che c'entro, scusi: non è mica la mia".

Michele Serra

3 commenti:

nunzio ha detto...

Guarda caso l'ho vista anch'io quella pubblicità, però senz'audio ero in un locale pubblico.
Ma la ricordo perchè non mi piaceva per niente il sorriso di quell'agente immobiliare o presunto tale.

skakkina ha detto...

Ragazzi, volevo segnalarvi che ci siamo fatti tutti prenere per il naso: era un pesce d'aprile, ed infatti è andato in onda il 1 aprile. Tutti incazzati, poi dal giorno dopo lo spot va in onda con un cartello finale che sensibilizza al problema del global warming...
L'agenzia immobiliare non esiste!

:))

skakkina ha detto...

No, infatti non era così inverosimile...tant'è vero che un paio di mesi fa mi è toccato vedere una pubblicità analoga della diesel: signorine anoressiche e truccatissime in sandali fashion e bermuda sulla sabbia che sommergeva i più importanti monumenti mondiali. Sotto lo slogan: "Ready for global warming".

No comment!