"Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza." Antonio Gramsci

domenica 16 dicembre 2007

16 dicembre 1969

Per non dimenticare... e perché la verità non sia "revisionata"



...

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho letto il testo dell'udienza in seduta segreta del senatore Taviani in Commissione stragi declassificata. Egli fa chiaramente capire che Pinelli è stato ucciso e che se fosse stato per lui andava rimosso l'allora Questore di Milano. Il Sindaco di Milano e chiunque altro che depisti diventa complice degli assassini ancora impuniti di Pinelli. La verità sta negli atti processuali, l'ho letta io poco tempo fa. Rimane da capire perchè gli assassini sono rimasti impuniti e cosa c'è scritto nelle quasi 100 pagine coperte illegalmente dal segreto. Chiunque voglia compresa la famiglia di Pinelli o i familiari delle vittime di Piazza Fontana sono disposta a inviargli il mio lavoro di tesi e la documentazione in questione. Laura Picchi

Equo ha detto...

Questo è il Paese dove certi sassi non saranno mai sollevati. Chiunque governi, temo. Rammentiamoci anche, assieme all'omicidio di Pinelli, di quello (mascherato da "incidente") di Feltrinelli.

edgar ha detto...

Mi associo nel non dimenticare e chiedere trasparenza.

Anonimo ha detto...

Non sollevano i sassi e non è il solo caso, ma la verità è conosciuta.
Qualche giudice scava e molti altri ricoprono, da molto tempo.
Il problema e che la verità è così imbarazzante e richiede iniziative di politica estera talmente severe per il nostro paese, che si preferisce seppellirla.
by Mat

elena ha detto...

Grazie Laura, a me la cosa interessa parecchio (sono abbastanza vecchia da ricordare quel periodo). Però, visto che suppongo non si tratti di due paginette, ti lancio un'idea: perché non fare una sezione specifica nel tuo blog? In fondo, sempre di verità e giustizia si tratta...

Per tutti: la verità non è poi così conosciuta... c'è ancora un sacco di gente che pensa che piazza Fontana sia stata una "bravata" degli anarchici. Perché? Ma perché "l'ha scritto anche il COrriere!"
Certo tutti i governi che si sono sin qui succeduti - di destra ovviamente, ma anche di "sinistra" - la forza di inchiodare i vari responsabili (non mi riferisco solo a questo caso specifico) non l'hanno avuta... o voluta avere. Se siamo ancora qui a parlare di "emergenza morti bianche" con tre morti al giorno qualche motivo ci sarà...

Anonimo ha detto...

Per ora il mio lavoro di tesi sulla strage di Piazza Fontana non l'ho discusso, succederà tra un po' di tempo perchè ho il problema di latino che non avevo mai fatto prima e che devo ancora dare per volere della prof in più parti. L'ho messo provvisoriamente a questo link:
http://files.filefront.com/PDFonlinepdf/;9241204;/fileinfo.html per richiesta di una famiglia di una vittima di piazza Fontana.
Ho messo già 27 documenti allegati sempre provvisori a questo link:
http://www.strageustica.altervista.org/pagina58.html. Appena posso permettermi uno scanner piccolo portatile digitalizzerò tutti i documenti cartacei che ho a casa sulla strage di Piazza fontana, compreso quello dell'udienza segreta di Taviani dove fa capire chiaramente che sa che pinelli è stato ucciso. Se volete leggetela lì al link provvisorio, manca la prefazione e la bibliografia a cui sto ancora lavorando. Troverete se la volete leggere l'introduzione i capitoli e le conclusioni. Laura

Franca ha detto...

Ma su quali stragi in Italia si è fatta luce e giustizia?