"Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza." Antonio Gramsci

mercoledì 16 gennaio 2008

Sì al ddl su stalking e omofobia. Per i 'persecutori' scatta la galera


Stefania Visconti, attrice e modella transgender

...

Chi molesta con insistenza una persona e chi incita alla violenza contro transgender o gay finira' in manette rischiando il carcere fino a 4 anni. In aula ai primi di febbraio


Roma, 16 gennaio 2008 -
Ieri la Commissione Giustizia della Camera ha approvato definitivamente il ddl contro le molestie continuative alle donne, il cosiddetto stalking, e contro l'incitamento alla violenza per orientamento sessuale, per omofobia.


"Faccio appello al Presidente Fausto Bertinotti e al Ministro per i Rapporti con il Parlamento Vannino Chiti, ai Presidenti dei gruppi parlamentari perchè questo tema venga considerato prioritario nell'agenda dei lavori dell'Aula", afferma la ministra per i Diritti e le Pari Opportunità, Barbara Pollastrini, dopo il via libera della II Commissione di Montecitorio al provvedimento.

"È un fatto di civiltà e saggezza -prosegue- dare al Paese una legge tanto attesa e utile". Barbara Pollastrini ringrazia "ancora una volta il Presidente Pisicchio per la sua sensibilità» e manifesta riconoscenza nei confronti delle deputate e dei deputati della Commissione Giustizia che «con impegno hanno seguito questa materia".


IL DECRETO

Chi molesta con insistenza una persona e chi incita alla violenza contro transgender o gay finira' in manette rischiando il carcere fino a 4 anni. Alla Camera, alla fine di un percorso tormentato e lungo, la proposta su stalking e omofobia -frutto dello 'stralcio' dal ddl governativo sulla violenza sessuale- ottiene finalmente l'ok in commissione Giustizia.


Il testo ora e' pronto per l'aula, dove (salvo sorprese) approdera' ai primi di febbraio
. Ma quale nel dettaglio il contenuto della legge? Intanto, il nuovo reato di stalking: da sei mesi a 4 anni -ma la pena aumentera' in caso di recidiva o se a subire e' un minore- a chi 'reiteratamente' molesta o minaccia infliggendo alla vittima 'una sofferenza psichica' ovvero determini 'un fondato timore' per la sicurezza (propria o di persona vicina) o comunque pregiudichi in modo 'apprezzabile' le sue abitudini di vita. In via generale e' richiesta la querela, ma si procedera' d'ufficio se le minacce sono gravi.


Gli atti persecutori, inoltre, saranno aggravante sia in caso di omicidio sia di violenza sessuale. E in piu' abiliteranno alle intercettazioni telefoniche e agli incidenti probatori per acquisire la testimonianza anche di minori.


Contro i molestatori le misure non si fermano comunque al giro di vite punitivo.
Se la persona offesa lo chiede, scattera' l'ammonimento formale da parte del questore.

E non solo: il giudice puo' vietare all'imputato di avvicinarsi ai luoghi frequentati d'abitudine dalla persona offesa o dai suoi familiari.


Quanto ai reati di omofobia, qui il testo varato dalla commissione ritocca la legge Mancino aggiungendo alla discriminazione gia' sanzionata per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi quella fondata sulle 'condizioni personali o sociali' o anche sull''orientamento sessuale o sull'identita' di genere'.

Un restyling che permettera' dunque di condannare chi discrimina o istiga a discriminare omosessuali e transgender con la reclusione fino a un anno e 6 mesi (o in alternativa la multa fino a 6mila euro) e chi contro loro commette o incita alla violenza con il carcere da 6 mesi a 4 anni. Tra l'altro la circostanza pesera' come aggravante e autorizzera' a procedere sempre d'ufficio.


La legge peraltro, rispetto alla Mancino, dimezza la pena nel caso di propaganda (e non piu' semplice diffusione, come recita l'attuale formulazione) di idee fondate sulla superiorita' o sull'odio razziale ed etnico.


fonte: http://qn.quotidiano.net/2008/01/16/59749-stalking_omofobia.shtml

...

2 commenti:

Franca ha detto...

La Binetti che dice?

edgar ha detto...

Sono contento di questa notizia, ne feci pure un post sulle angherie contro gli omosessuali.
Comunque Franca, credo che la Binetti non dica niente in proposito. Perchè qui si tratta della difesa della dignità dell'essere umano (al di là degli orientamenti sessuali).